Palazzo della Banca di Praga

FT trieste-detush_N4447All’angolo tra Via Roma e Via Mazzini troviamo il Palazzo della Banca di Praga o Živnostenska Banka, costruito nel 1914 dagli architetti Josef Costaperaria e Osvaldo Polivka.
Nel 1911 l’amministrazione comunale di Trieste dato l’intenso traffico lungo la Via Ponterosso (ora Via Roma) che fa da collegamento tra la parte vecchia e quella nuova della città  con un movimento giornaliero di veicoli tale da rendere difficile il passaggio ai pedoni, decide di progettare l’allargamento della strada e la demolizione di alcuni edifici.
La Banca di Praga quindi acquista uno di questi nuovi lotti per costruire la sua sede, uffici e abitazioni.
FT trieste_a0745FT trieste_a0745.1

Il palazzo costituisce un esempio unico di architettura in cui si fondono le tecniche razionalistiche d’inizio Novecento con armonie di tardo gusto secessionista mitteleuropeo; è suddiviso in due parti principali con moduli espressivi diversi; la zona dove si trovano gli uffici (pianoterra e mezzanino) è stata progettata con grandi vetrate, dotate di cornici metalliche a scacchiera, mentre i piani superiori, adibiti ad abitazione, vedono aperture rettangolari più piccole e centinate con cornicioni in pietra chiara che risaltano sul rivestimento più scuro della facciata. All’ultimo piano in corrispondenza dell’ingresso principale c’è un balconcino con balaustra in ferro, mentre sulla facciata in vari punti sono presenti bulloni metallici.

FT trieste_0702All’ingresso principale ai lati della scalinata monumentale in marmo bianco, decorata con motivi liberty, è possibile notare due statue, una raffigura il Lavoro e l’altra l’Industria, opera di Ladislav Salun, furono posizionate dopo il 1926 mentre durante tutta la Prima Guerra Mondiale erano a Praga. Nel salone si trova un’altra statua degli stessi scultori raffigurante la Navigazione.
599750_348635868541678_1689413897_n

 

 

 

Nel 1956 l’edificio venne ceduto alla Banca d’America e d’Italia, che commissionò diversi lavori di modifica agli interni e in particolare lo smantellamento della vetrata poligonale della sala d’aspetto mentre nel 1986 la scala a chiocciola originale fu sostituita con una scala a tre rampe ortogonali.
Dal 1995 il palazzo ospita una filiale della Deutsche Bank ma è tuttora possibile notare sulla facciata di via Mazzini le decorazioni in ferro del portone con le lettere “ŽB”, iniziali del nome originale: “Živnostenska Banka”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Informazioni su danieledemarco

La storia di Trieste attraverso i suoi palazzi, monumenti, targhe, vie e piazze. - Daniele De Marco http://scoprendotrieste.it
Questa voce è stata pubblicata in Palazzi Chiese Ville e altro..., Scoprendo Trieste e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Palazzo della Banca di Praga

  1. Fausto ha detto:

    Živnostenska per essere precisi!
    (Ž e Z sono due lettere diverse con pronunce diverse)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...